Giada Depaola: una make-up artist sotto la Mole

Ispirazioni sotto la Mole è la rubrica di Confetti sotto la Mole che si propone di scoprire e mettere in luce tutte le realtà territoriali piemontesi (piccole e non) che ruotano attorno al settore del wedding. Oggi incontriamo Giada Depaola, una giovanissima make-up artist di Torino, che ha deciso di condividere con noi un po’ della sua passione.

Il modo migliore per conoscere Giada ed il suo stile è vedere le sue creazioni. Ogni trucco ha i suoi dettagli, i suoi elementi caratterizzanti e, a questo proposito, Giada è capace di dare carattere ad ogni singola sfumatura di colore.

Cosa ti ha spinto a diventare una make-up artist?

Non avevo mai veramente compreso di voler diventare una make-up artist, almeno durante il liceo. Ho sempre amato le riviste di moda, dai vestiti, ai capelli, ai make-up, alle modelle scelte.Ero affascinata da qualsiasi cosa e volevo riuscire a far parte anche io del mondo della moda.  Dopo il liceo è stato il destino a farmi approdare nel mondo del makeup mi piaceva l’idea di riuscire a far sentire una persona più bella e allo stesso tempo a suo agio.

Come definiresti il tuo stile di make-up artist?
Adoro i make-up che risultano naturali e non finti. La base è la mia parte preferita del make-up. Voglio che appaia fresca e radiosa, deve dare un tocco di luce al look. Ma soprattutto non devono essere monotoni ma far emergere i punti di forza delle varie clienti.

Preparo sempre uno schema del mio trucco, in modo da avere una visione più chiara dell’effetto che voglio creare

A proposito di punti di forza, che tipo di trucco consigli ad una sposa? Ci sono degli elementi particolari che devono guidare la scelta del trucco? Consigliaci!
La prima cosa da sapere su un make-up sposa è che  la sposa si deve sentire a suo agio con il make-up che indossa. Il  trucco perfetto generalmente dovrà completare il suo look,  deve rispecchiare l’immagine che la sposa vuole dare di sé  così da essere valorizzata al meglio. Per quanto riguarda il make-up è importante che siano sempre usati prodotti professionali e adatti al tipo di pelle della sposa, poi è molto importante la preparazione della pelle.
La base deve essere naturale in modo da creare un effetto “pelle sana” e luminosa. Il trucco occhi sarà il punto focale, naturale ma non scontato perché in foto deve valorizzare la sposa!Dal punto di vista tecnico una caratteristica fondamentale è che sia un trucco luminoso e durevole, la giornata è lunga e il make-up deve durare il più possibile.
“La sposa si deve sentire a suo agio con il make-up che indossa.”
Che tipo di trucco consigli alla mamma della sposa? E alle damigelle?
Per quanto riguarda il make up delle damigelle bisogna capire innanzitutto lo stile del ricevimento come, per esempio, se è previsto un colore ricorrente o un tema in particolare su cui la sposa avrà racchiuso l’ immagine che vorrà donare all’ intera giornata.
Ad esempio se l’abito avrà  tonalità neutre il trucco occhi sarà con sfumature naturali che possono andare dal marrone al grigio mentre le labbra avranno maggiore intensità magari con un color magenta o comunque con tonalità rosate. La nuance delle labbra verrà seguita anche per il blush, dando così omogeneità al make-up.
Se invece l’abito avrà tonalità più accese come un blu/verde/lilla/corallo l’ideale sarà dare maggiore importanza allo sguardo, utilizzando tonalità delicate sulla palpebra creando maggiore profondità sulla rima infracigliare superiore . In questo caso le labbra potranno essere colorate da un rossetto nude oppure con da un gloss. Preferibilmente se le damigelle sono più di una il make up dovrà essere simile per tutte ottenendo un risultato armonioso.
Il make up della mamma della sposa deve valorizzare al meglio le linee del volto senza stravolgerlo, per conferire una nuova luce che ringiovanisca in modo naturale. Un trucco delicato che intervenga sui punti critici levigando la fisionomia.
Ci sono delle esperienze personali che ti va di condividere con noi?
Certo, sicuramente la cosa che consiglio è di instaurare un rapporto di fiducia con la sposa  per far sì che sia più serena nel giorno del matrimonio . Questo in genere nasce già durante la prova trucco. Chiedo sempre un parere alla sposa sul mio lavoro e sono attenta ad ogni esigenza estetica e pratica, consigliandola al meglio delle mie capacità.
CI sono due tipologie di sposa: la sposa che si affida completamente a me, ed in questo caso le propongo un make-up che metta in luce le sue caratteristiche e che la faccia sentire bene! Oppure, la sposa che ha già un’idea precisa del trucco per il suo matrimonio, in questo caso ne parliamo insieme e io adatto la sua idea alle caratteristiche del suo viso.

Il trucco deve valorizzare la sposa e rispecchiare l’immagine che lei vuole dare di sé

Per vedere altre creazioni di Giada, potete visitare la sua pagina Instagram.

Annette, innamorata dei colori, delle tazzine di caffè e dei piccoli dettagli che fanno la differenza.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *